Da My Space a Facebook

Ne è passato di tempo da quando MySpace ha conquistato milioni di utenti occupando i primissimi posti nella classifica dei siti web più visitati al mondo. Con il passare degli anni il ranking dei social network più popolari si è mostrato più o meno instabile, e da allora abbiamo visto la nascita e la scomparsa di tantissime comunità virtuali, fino ad arrivare all’era Facebook. Giusto per capire meglio il fenomeno dei social media, vi facciamo vedere qualche dato aggiornato a gennaio 2017:

  • 39.21 milioni di utenti internet:
  • 31 milioni di utenti social attivi
  • 28 milioni di utenti social attivi da mobile

I principali punti di accesso sono:

  • il 49% via smartphone
  • 34% via computer
  • 16% via tablet

E oggi quali sono i social network più usati dagli utenti? Noi abbiamo dato un’occhiata alle statistiche aggiornate e abbiamo stilato una lista delle reti sociali più popolari del mondo. Probabilmente avete sentito parlare di loro, molte sicuramente le adoperate quotidianamente, ma magari alcuni nomi vi suoneranno del tutto nuovi. Eppure potrebbero rivelarsi molto utili, tanto a livello personale come professionale. Quindi bando alle ciance e andiamo a scoprire la top 10.

I 10 social media più usati del 2017

I social media più usati: la top 10 del 2017

Facebook

Secondo quanto rilevato questa mattina, la comunità di Facebook oggi conta 2 milioni di persone!
Stiamo facendo progressi collegando il mondo intero, e ora lavoriamo insieme per avvicinare stringere ancora di più le distanze. È un onore vivere quest’avventura insieme a voi.

Queste le parole condivise da Mark Zuckerberg esattamente un mese fa. Facebook, lanciato 13 anni fa, è il re incontrastato della classifica dei social media più usati al mondo con 2 miliardi di utenti, di cui più di un miliardo effettua l’accesso ogni giorno. Nato come un semplice sito web dove gli studenti di un college americano potevano interagire tra di loro, è oggi tra le piattaforme preferite da privati e aziende.

YouTube

Se volete guardare o condividere un video in rete il social media per eccellenza è YouTube, piattaforma lanciata nel 2005 e da allora in cima alle classifiche delle reti sociali. Terzo sito visualizzato in assoluto, dopo Google e Facebook, YouTube conta 1 miliardo di utenti e oltre 2 miliardi di video caricati all’anno (circa 300 al minuto).

Instagram

Tra i social media più “recenti” che ha da subito conquistato gli utenti, troviamo Instagram, applicazione numero uno in quanto a condivisione di immagini che conta 700 milioni di utenti. Questo social network ha saputo conquistare il popolo del web grazie ai suoi continui aggiornamenti, ultimo dei quali Instagram Stories. Questa funzione, entrata subito nel cuore degli instagrammer, consente di raccontare in un’unica raccolta tutti gli avvenimenti delle ultime 24 ore.

LinkedIn

Con due nuovi iscritti al secondo per un totale di 500 milioni di utenti, LinkedIn è il più grande social network professionale al mondo. Nato come una specie di cv digitale, oggi questa piattaforma ha assunto un carattere molto più social, dove gli utenti possono iscriversi ai gruppi di discussione e partecipare a dibattiti su temi di varia natura.

Twitter

Nato come il canale per microblogging per eccellenza, Twitter è il social network che negli ultimi anni ha fatto più discutere in assoluto. Criticato dagli utenti per la sua sempre più evidente somiglianza a Facebook, rispetto al 2016 ha perso due posizioni in quanto a popolarità. Nonostante ciò rientra comunque tra i TOP 5 e ad oggi conta oltre 500 milioni di utenti ed è in continua crescita.

Snapchat

Questa piattaforma di messaggistica istantanea si distingue da quelle viste fino ad ora in quanto totalmente mobile-based. Snapchat è uno dei social media con la più rapida crescita. Infatti fondato nel 2011, nel 2017 conta oltre 300 milioni di utenti. Una delle sue funzionalità principali è quella di condividere Storie, funzione che ha fortemente influenzato le Instagram Stories.

Pinterest

Se siete alla ricerca di ispirazione, il punto di riferimento è Pinterest con i suoi 100 milioni di utenti, il 66% dei quali attivo regolarmente. Le qualità principali di questa piattaforma a cui Pinterest deve il suo successo, sono la possibilità di raccogliere i contenuti in modo chiaro e ben organizzato e l’utilizzo di immagini come mezzo di comunicazione.

Google+

Dopo due esperimenti fallimentari, quali Google Buzz e Google Wave, Big G è riuscito a fare colpo con Google+. La piattaforma consente di raggruppare gli utenti in “cerchie” effettuando una sorta di segmentazione, il che consente di condividere contenuti specifici con specifiche persone; ottimo strumento per le aziende. Nato nel 2011, oggi conta oltre 100 milioni di utenti.

Tumblr

Tra i più giovani sta spopolando Tumblr, una piattaforma di social blogging usata principalmente per condividere contenuti visivi. Tra le forme di interazione più utilizzate il reblogging e il like, esattamente come su Facebook. Tumblr conta oggi oltre 100 milioni di utenti.

Flickr

Di proprietà del gruppo Yahoo!, Flickr permette ai suoi 112 milioni di iscritti di condividere fotografie fino ad un limite di 1000 GB al mese. Il sito mette a disposizione degli utenti strumenti di editing delle foto e la possibilità di gestirle in maniera intelligente permettendo di controllare chi ha il diritto di accedere ad esse.

Per sapere di più sui social media per le aziende, vi invitiamo a leggere il nostro articolo aggiornato che potete trovare qui.